Domenico Acerenza di Sasso di Castalda regala all’Italia argento ai Mondiali di nuoto in Corea del Sud



































Un altro straordinario risultato per Domenico Acerenza, nuotatore 24enne di Sasso di Castalda. Per lui medaglia d’argento durante i Mondiali di Nuoto in corso in Corea del Sud.

La medaglia è arrivata durante la staffetta mista di 5 chilometri in acque libere che ha visto protagonista la nazionale italiana. Insieme ad Acerenza anche Rachele Bruni, Giulia Gabrielleschi e Gregorio Paltrinieri. L’Italia è arrivata a soli due decimi di secondo dalla Germania medaglia d’oro, con un tempo di 53 minuti, 58 secondi e 90 decimi. La medaglia di bronzo è andata agli Stati Uniti.

In gara 21 paesi, con i brasiliani quarti, Australia quinta e Francia, Olanda, Ungheria, Cina e Russia nella top ten. La staffetta 4×1250 metri si disputata nell’imbuto del mare d’Oriente a Yeosu.







Importante il lavoro della squadra italiana e di Domenico Acerenza, che recupera nella terza frazione della gara e consegna a Paltrinieri il testimone per finalizzare la medaglia numero 33 della storia mondiale azzurra, il settimo argento.

La medaglia d’argento arriva dopo l’ottimo quinto posto all’esordio nella 5 chilometri di nuoto di fondo che ha aperto il Mondiale all’Expo Ocean Park di Yeosu qualche giorno fa.

È stata una gara bellissima – racconta Acerenza – abbiamo lottato fino alla fine e abbiamo raggiunto l’argento. La medaglia la dedico senza dubbio ai miei genitori e alla mia famiglia. Mi hanno sempre sostenuto anche nei momenti difficili“.

Per il nuotatore di Sasso di Castalda, che vive e si allena al Centro Federale di Ostia con il tecnico Stefano Morini, è un Mondiale da applausi.

– Claudio Buono –



































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*