Il Decreto Sostegni Bis è legge. In attesa della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e dei vari decreti attuativi, ecco un riepilogo delle novità introdotte dal decreto.

È stata prevista l’erogazione di contributi a fondo perduto per un importo complessivo pari a 60 milioni di euro per l’anno 2021 alle imprese operanti nei settori del wedding, dell’intrattenimento, dell’organizzazione di feste e cerimonie e del settore HORECA (Hotel – Ristoranti – Catering).

Si prevede, poi, una proroga al 31 luglio 2021 per il credito d’imposta per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo e affitto d’azienda previsto per le imprese turistico-ricettive, le agenzie di viaggio e i tour operator che hanno subito una diminuzione del fatturato o dei corrispettivi. Detto credito, a determinate condizioni, si estende anche alle imprese esercenti attività di commercio al dettaglio, con ricavi superiori a 15 milioni di euro nel secondo periodo d’imposta antecedente a quello della data di entrata in vigore del decreto, nonché ai soggetti che hanno iniziato l’attività a partire dal 1° gennaio 2019.

Viene disposta l’esenzione dall’IMU dovuta nel 2021 per gli immobili ad uso abitativo, posseduti da persone fisiche e concessi in locazione, per cui sia stata emessa una convalida di sfratto per morosità entro il 28 febbraio 2020, la cui esecuzione è sospesa fino al 30 giugno 2021. La medesima esenzione per il 2021 si applica nel caso in cui la convalida di sfratto sia stata emessa dopo il 28 febbraio 2020 e l’esecuzione sia sospesa fino al 30 settembre 2021 o fino al 31 dicembre 2021.

In cantiere anche una serie di misure rivolte al sostegno del settore turistico e delle attività economiche e commerciali nelle Città d’Arte, tra le quali il rifinanziamento di 160 milioni di euro per l’anno 2021 del Fondo finalizzato a sostenere le agenzie di viaggio, i tour operator, le guide e gli accompagnatori turistici, le strutture ricettive e le imprese di trasporto di persone con bus scoperti in aree urbane e suburbane.

Viene posticipata al 31 agosto 2021 la conclusione del periodo di sospensione dei termini di versamento di somme derivanti da cartelle di pagamento e dagli avvisi esecutivi previsti dalla legge, nonché il termine finale della sospensione degli obblighi di accantonamento derivanti da pignoramenti presso terzi.

Vengono poi introdotte le misure premiali per l’utilizzo degli strumenti di pagamento elettronici previste per il primo e secondo semestre 2021 e per il primo semestre del 2022. Sempre per quanto concerne i pagamenti elettronici, si prevede un credito d’imposta pari al 100% delle commissioni addebitate per transazioni effettuate con strumenti di pagamento tracciabili a decorrere dal 1° luglio 2021 al 30 giugno 2022.

Di indubbio rilievo anche la proroga fino al 31 dicembre 2021 del termine della moratoria ex lege per il rimborso dei finanziamenti in essere a favore delle PMI, limitatamente alla sola quota capitale, ove applicabile. Infine, tra le misure più rilevanti, si segnala l’introduzione di un Fondo con una dotazione di 5 milioni di euro per l’anno 2021 per il sostegno delle strutture ricettive extra-alberghiere a carattere non imprenditoriale munite di codice identificativo regionale o mediante autocertificazione in merito allo svolgimento dell’attività ricettiva di Bed and Breakfast.

Per info: www.studioviglionelibretti.it – info@studioviglionelibretti.it

Telefono: 0975/399004  Cellulare: 338/8122100

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.