Inizia con l’approvazione del decreto ‘Rilancio’ da 55 miliardi di euro un percorso che mi auguro possa accompagnare quanto prima l’Italia verso una rinascita economica e sociale. Bene i fondi per la sanità, per i disabili e per la ricerca, bene gli aiuti per il comparto turistico, finalmente riconosciuta la dignità dei lavoratori del mondo dello spettacolo e della cultura. Più semplicemente è un decreto completo che non lascia indietro nessuno“. Commenta così l’europarlamentare del Movimento 5 Stelle, Isabella Adinolfi, l’approvazione, nella serata di ieri, da parte del Consiglio dei ministri del decreto “Rilancio”.

Grande attenzione, finalmente, per le persone con disabilità – sottolinea Adinolfi – con l’istituzione di un fondo per le strutture semi-residenziali, così da consentire ai portatori di handicap e alle loro famiglie di ricevere nuovamente quell’assistenza sanitaria e umana che purtroppo, in taluni casi, con l’emergenza Covid è venuta meno“.

L’on. Adinolfi si sofferma poi sugli aiuti al comparto turistico: “Le risorse a fondo perduto per le agenzie di viaggi, l’esenzione Imu per gli alberghi, lo stop alla tassa sui tavolini all’aperto, i bonus vacanze per le famiglie con Isee sotto ai 40mila euro rappresentano un primo importante passo per avviare il percorso di ripresa di un comparto essenziale per l’economia del Paese, senza scendere a patti su eventuali corridoi turistici bilaterali a livello europeo“.

Boccata d’ossigeno per il mondo della cultura e dello spettacolo – conclude l’europarlamentare – che riceveranno un’indennità  di 600 euro per i mesi di aprile e maggio, oltre allo stanziamento di 50 milioni di euro per il fondo cultura. Ci vorrà sicuramente del tempo, ma l’Italia, la storia ce l’insegna, è riuscita sempre a superare brillantemente tutte le più grandi difficoltà. Ce la faremo anche stavolta“.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*