Domani ripartono in Campania le attività dei circoli culturali e ricreativi dopo il lockdown, ma con una serie di regole da rispettare disposte da un’ordinanza della Regione.

Tra queste il divieto di giocare a carte. Infatti dovranno essere privilegiate all’interno dei circoli le attività a piccoli gruppi di persone, garantendo sempre il rispetto della distanza interpersonale anche durante le attività di tipo ludico. Per le attività che prevedono la condivisione di oggetti (giochi da tavolo, biliardo, bocce), si dovranno adottare modalità organizzative tali da ridurre il numero di persone che manipolano gli oggetti, ad esempio predisponendo turni di gioco e squadre a composizione fissa, e obbligare comunque all’uso della mascherina e alla disinfezione delle mani prima di ogni nuovo gioco.

I piani di lavoro, i tavoli da gioco e ogni oggetto fornito agli utenti devono essere disinfettati prima e dopo ciascun turno di utilizzo. Le carte da gioco sono vietate perchè non è possibile una loro disinfezione ad ogni turno. 

L’utilizzo di mascherine a protezione delle vie respiratorie è obbligatorio in tutti i locali chiusi accessibili al pubblico ed è necessario mettere a disposizione degli utenti e degli addetti distributori di soluzioni disinfettanti per le mani da dislocare in più punti, in particolare vicino agli ingressi delle stanze. La disposizione dei posti a sedere dovrà garantire il rispetto della distanza interpersonale di almeno 1 metro, sia frontalmente che lateralmente.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*