Il Prefetto di Salerno Francesco Russo ha incontrato in videoconferenza il Presidente provinciale della Confederazione Nazionale dell’Artigianato Lucio Ronca e Sergio Casola, Presidente regionale della Confederazione Nazionale dell’Artigianato Benessere e Sanità e Vicepresidente nazionale CNA Benessere e Sanità che hanno evidenziato le difficoltà economiche in cui versa l’intera categoria a causa della chiusura delle attività commerciali dopo l’emergenza Coronavirus.

All’incontro hanno partecipato anche il rappresentante dell’ANCI Campania Stefano Pisani ed il Comandante provinciale della Guardia di Finanza Danilo Petrucelli.

La categoria ha lanciato un appello al Governo chiedendo risposte sulla ripresa dell’attività.
Altro problema rappresentato, inoltre, è stato quello dell’abusivismo ossia dei “furbetti” che continuano ad esercitare la professione a domicilio.

Tra i rappresentanti del settore presente l’hairstylist Liliana Tierno, titolare del salone “Oasi di bellezza” di San Pietro al Tanagro.

Parrucchieri ed estetiste si stanno facendo sentire dallo Stato – ha commentato Liliana Tierno -. Il Presidente nazionale benessere e sanità CNA si incontrerà per chiedere al Ministero dello Sviluppo Economico anticipazione di apertura della categoria e contributi alle nostre attività che sono in sofferenza ormai da due mesi. Chiediamo più aiuti dallo Stato per le Partite Iva che hanno avuto questo lungo periodo di chiusura, di revisionare la data di apertura, più controlli in merito all’abusivismo e meno restrizioni sull’apertura. La voce finalmente è arrivata. E’ stata presa in considerazione l’ipotesi di anticipare l’apertura dopo la prima settimana di maggio. Il tutto dopo aver valutato la curva dei contagi. Ora la cosa importante è quella di essere ancora più responsabili e sperare in una ripresa“.

Il Prefetto ha assicurato che saranno effettuati controlli su tutte le attività.

– Claudia Monaco –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*