I Carabinieri del Comando Provinciale di Potenza in questo delicato periodo nel quale vengono messe in campo dalle istituzioni competenti tutte le misure utili ad evitare il contagio e la diffusione del Coronavirus hanno controllato la presenza e i movimenti delle persone in diversi centri della provincia.

I militari si sono imbattuti in tutta una serie di circostanze in cui 28 di loro non hanno fornito giustificati motivi circa il proprio spostamento avvenuto anche nell’arco notturno e una persona ha anticipato l’orario di apertura del bar di proprietà disattendendo, dunque, le finalità delle iniziative disposte dagli organi competenti.

Gli episodi si sono verificati in 12 comuni, vale a dire Tolve, Castelsaraceno, Marsico Nuovo, Villa d’Agri di Marsicovetere, Paterno di Lucania, Pignola, Sant’Arcangelo, Venosa, Banzi, Albano di Lucania, Pietragalla, Lagonegro.

In taluni casi sono state fornite anche dichiarazioni fasulle ai Carabinieri all’atto del controllo.

– Claudia Monaco –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*