La Guardia di Finanza di Sala Consilina, coadiuvata dal personale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Salerno, ha individuato in un bar di Teggiano due apparecchi da intrattenimento, i cosiddetti videopoker, non a norma.

Nello specifico le Fiamma Gialle dirette dal Luogotenente Giuseppe Iannarelli hanno scoperto, nel corso di una serie di controlli, che i due apparecchi installati nel bar non erano collegati alla rete statale di raccolta del gioco.

E’ questo un sistema per manipolare le slot eludendo il controllo dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano