Nell’ambito dei servizi di controllo alle persone ed ai locali pubblici, in base alle indicazioni emerse in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, gli operatori delle Forze dell’Ordine, la Polizia Locale ed i militari dell’Esercito Italiano, secondo la pianificazione effettuata con ordinanza del Questore delle zone interessate alla movida, hanno continuato l’opera di intensificazione della vigilanza a Salerno per prevenire ogni forma di illegalità, anche in ossequio alle vigenti normative nazionali e regionali per evitare la diffusione del contagio Covid-19.

Particolare attenzione è stata dedicata al Quartiere Torrione caratterizzato da una forte concentrazione di giovani per la presenza di tanti locali, bar e pub.

La Divisione PAS (Polizia Amministrative e Sociale) e la Squadra Mobile hanno sanzionato il titolare di una sala scommesse elevando 2 verbali amministrativi per violazione della normativa Covid-19.

Inoltre, in Via Pietro del Pezzo, a seguito di segnalazione da parte di alcuni cittadini di una lite tra ragazze, i poliziotti della Squadra Volante hanno proceduto al controllo di una cittadina ucraina 36enne, irregolare sul territorio nazionale, sprovvista di documenti, senza requisiti per poter aderire alla sanatoria in corso. Al termine degli accertamenti, la straniera è stata denunciata per immigrazione clandestina e munita dell’Ordine del Questore di lasciare il Paese entro sette giorni.

Sono state identificate 68 persone e controllati 21 veicoli di cui 6 ciclomotori.

Gli agenti della Polizia Provinciale e della Polizia Locale hanno elevato 7 verbali  a carico dei proprietari di auto e moto.

Ieri sera particolare attenzione è stata dedicata alle zone del centro storico e del lungomare.

E’ proseguita l’attività di controllo per la regolarità della vendita di bevande alcoliche, nel rispetto delle modalità e dei limiti orari di somministrazione, con l’effettuazione di mirati accertamenti amministrativi nei confronti di 18 locali del centro e di esercizi dove si svolgono giochi scommesse anche al fine di prevenire eventuali assembramenti e forme di abuso o intemperanza a tutela dei cittadini.

Il personale della Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale della Questura ha sanzionato un cittadino straniero poiché all’interno di un esercizio commerciale del centro storico effettuava la vendita con asporto di bevande alcoliche dopo le ore 22.

Nel corso dell’attività sono state identificate 75 persone e controllati 31 veicoli.

– Claudia Monaco –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*