Sempre più comuni del Vallo di Diano decidono di avviare azioni tese al contrasto dell’annoso fenomeno del randagismo. Tra questi anche il Comune di Buonabitacolo che ha deciso di tutelare il fenomeno con custodia e mantenimento dei randagi tramite apposita delibera di Giunta dopo le continue segnalazioni di cittadini in merito alla presenza di branchi di cani che in alcuni casi avrebbero anche assalito delle persone.

L’Ente, in attesa come altri comuni del completamento del canile comprensoriale da parte della Comunità Montana Vallo di Diano, ha deciso, nel frattempo, di arginare le situazioni di urgenza con lo stanziamento di una somma di 3mila euro per i servizi temporanei come accalappiamento, sterilizzazioni e microchippature di casi urgenti. La delibera riguarderà inoltre il reperimento, tramite indagine, di un canile che possa far fronte al fenomeno.

Il Comune, occorre ricordare, aveva la gestione di servizi come accalappiamento, sterilizzazione e microchippatura, presso il canile comprensoriale di Torre Orsaia.

– Claudia Monaco –

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*