A margine dell’XI edizione del Premio Comuni Ricicloni Campania 2015 di Legambiente anche il Comune di Sassano riceve un plauso per la virtuosità relativa alla qualità di raccolta differenziata messa in pratica. Infatti giovedì scorso, al “Grand Hotel Salerno”, nel corso della presentazione del Dossier 2015 a rappresentare il “Paese delle orchidee” era presente l’assessore Mario Trotta, delegato all’Ambiente fino allo scorso mandato, che ha ritirato un premio speciale.

Sassano rientra, appunto, nella speciale classifica dei Comuni che adottano un sistema di raccolta particolare, quelli cioè che producono dati non confrontabili con i dati di altri Comuni e che si distinguono per le cosiddette “buone pratiche“, superando il 65% della raccolta differenziata messa in atto.

Siamo molto soddisfatti perchè questo è il quarto anno consecutivo che Sassano rientra tra i paesi premiati per l’alta percentuale della raccolta – ci spiega l’assessore Trotta – Quest’anno siamo inseriti in una classifica speciale, perchè la valutazione fatta riguardo al nostro Comune ha tenuto conto anche di metodologie di raccolta particolarmente virtuose“. Sassano, al secondo posto della graduatoria particolare, ha fatto registrare il 95,53% di raccolta differenziata e un indice IPAC (Indice di prestazione ambientale del Comune) pari all’87,87%. Oltre a questi numeri positivi, il paese amministrato dal sindaco Tommaso Pellegrino si distingue per alcune buone pratiche nella gestione della raccolta differenziata che hanno portato, anche quest’anno, l’attestato di Legambiente nella Casa Comunale.

Abbiamo incentivato la raccolta del multimateriale, promuovendo una selezione ulteriore dei rifiuti a valle, da parte dell’azienda che smaltisce, senza addossare tutto il lavoro sulle spalle dei cittadini – evidenzia ancora Mario Trotta – Inoltre le nostre buone pratiche ci hanno aiutato a raggiungere il brillante risultato, tra cui l’introduzione del compostaggio domestico e il fatto che siamo l’unico paese nel Vallo di Diano ad aver totalmente eliminato i cassonetti stradali, spesso trasformati in discariche a cielo aperto. In questo modo il nostro indice IPAC è cresciuto“.

L’auspicio – continua l’assessore – è quello di continuare su questa strada, migliorando la raccolta e soprattutto riducendo la TARI che, già da quest’anno, vedrà un notevole risparmio per coloro, e sono tanti, che effettuano il compostaggio domestico. E’ inoltre in cantiere, perchè già deliberata, l’installazione delle macchinette per la raccolta di plastica e alluminio in via sperimentale, con diretti vantaggi per gli utenti“.

Non posso non ringraziare – conclude Trotta – i cittadini di Sassano, tutti gli operatori e gli uffici comunali che, come ogni anno, hanno garantito questo positivo risultato“.

– Chiara Di Miele –


  •  Articolo correlato

11/06/2015 – Comuni Ricicloni Campania 2015. La regione è virtuosa. Scarsi risultati per il Vallo di Diano


 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano