Il sindaco di Agropoli, Adamo Coppola, ha avuto un colloquio, questa mattina, in videoconferenza, con il Vice Questore di Salerno, Pasquale Picone.

L’argomento è stato il Commissariato di Polizia di Stato di prossima attivazione sul territorio comunale. Come risaputo, tra le numerose proposte compiute dal primo cittadino ai referenti della Questura e del Ministero giunti ad Agropoli nei mesi scorsi si era paventata l’ipotesi che l’edificio che ospita la Scuola “Mozzillo” in piazza Mediterraneo potesse essere confacente alle richieste.

Ma dopo un’attenta analisi, documentazione alla mano, invece, è stato comunicato alcune settimane fa che l’immobile è da scartare. Il Vice Questore ha spiegato al sindaco che le motivazioni del no sono legate alla scarsa metratura. Inoltre erano state ipotizzate operazioni di demolizione e ricostruzione di alcune aree, al fine di rendere l’immobile maggiormente funzionale allo scopo, che risultavano sconvenienti.

Il sindaco Coppola ha quindi rilanciato l’immobile che ospita la Croce Rossa, in viale Lombardia. Ma l’ipotesi che è piaciuta, è stata la proposta di una costruzione ex novo della caserma. La potenziale location si collocherebbe su un terreno presente tra via Salvo D’Acquisto e via Fiamme Gialle, non lontano dall’attuale caserma della Guardia di Finanza. E’ stata prontamente inviata via mail tutta la documentazione, con il dettaglio dell’area individuata.

Questa verrà ora vagliata dagli uffici tecnici di riferimento della Questura e del Ministero, quindi seguirà una visita ad Agropoli, sul posto. La nuova caserma dovrà avere una superficie utile di 1.000 metri quadrati tra uffici, alloggi ed aree esterne destinate ad autorimessa e parcheggio auto.

“Nel colloquio avuto questa mattina con il Vice Questore – dichiara il sindaco Adamo Coppola – ho chiesto rassicurazioni in merito all’effettiva messa in opera del Commissariato nella nostra città, che ho ricevuto. Ci siamo dati appuntamento alla settimana prossima per fare un sopralluogo nell’area individuata per la costruzione dell’edificio che ospiterà il commissariato. Continuiamo quindi a lavorare per regalare alla nostra città un ulteriore presidio di sicurezza“. 

– Claudia Monaco –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*