28693854155_bbcd52fa74_zE’ stata scoperta un’altra piantagione di canapa indiana dai Carabinieri della Compagnia di Agropoli, diretta dal Capitano Francesco Manna, che venerdì mattina a Giungano, durante un servizio finalizzato al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato F.G., 60enne del posto responsabile di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di canapa indica.

I militari della Stazione di Capaccio Scalo, in collaborazione con il Nucleo Operativo Radiomobile, al termine di un’attività d’indagine finalizzata a stroncare questo genere di reati nella piana di Paestum, hanno eseguito una perquisizione locale a carico del 60enne in un giardino vicino alla sua abitazione, in località San Giovanni.

Nel corso delle operazioni sono state trovate 25 piante di cannabis indica alte circa 1,7 metri e 14 rami in avanzato stato di essiccazione. L’uomo, un insospettabile, aveva realizzato una piccola coltura e il particolare non è sfuggito ai militari diretti dal Luogotenente Serafino Palumbo, che dopo un attento servizio di osservazione sono entrati nella proprietà del 60enne e hanno sequestrato le piante che, una volta repertate, sono state inviate al Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale Carabinieri di Salerno per gli esami quantitativi e qualitativi al fine di riscontrare il principio attivo e le dosi che sarebbero state ricavate dalla sostanza.

L’uomo, su disposizione della Procura della Repubblica di Salerno, è stato condotto agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo che sarà celebrato presso le aule del Tribunale di Salerno.

– Chiara Di Miele – 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*