Lettera aperta di Daniele Campanelli, Dirigente dello Sporting Sala Consilina.

Ciao Sporting Sala Consilina, tra emozioni, ricordi, gioie ora prevale un sentimento di tristezza e commozione siccome finisce qui la mia avventura nel club che ho amato e che amo follemente dal primo giorno in cui sono arrivato.

Ho scelto questa società senza pensarci troppo nel 2019 dando sempre il massimo per questi colori, per questa gente, per questa città. In due anni abbiamo scalato campionati fino a raggiungere il sogno A2, abbiamo fatto crescere l’immagine di questa società facendola amare oltre i confini territoriali valdianesi. Dopo due anni voglio dire grazie alla gente di Sala Consilina per come mi ha accolto, a tutti i dirigenti con cui abbiamo condiviso gioie e dolori, ai nostri tifosi che mi hanno saputo apprezzare come dirigente, ma soprattutto come persona innamorata della propria squadra. Un grazie a chi ha avuto fiducia in me dandomi molte responsabilità che sono orgoglioso di aver portato avanti sempre con massima determinazione e costanza. E questi sono Giuseppe ed Antonio Detta, due persone che resteranno per sempre nel mio cuore.

Ci legano dei momenti magici, la gioia di una coppa, l’emozione di due promozioni consecutive, lacrime di gioia: lacrime di tutto il popolo gialloverde. Delle lacrime che ci hanno accomunato e fatti sentire una persona sola.

Voglio ringraziare ogni calciatore di questa squadra. Un grazie al mister, Darci, per aver fatto crescere questa realtà. Un grazie a tutte le persone dello sfaff con le quali ho lavorato in queste stagioni. Un grazie a tutti gli sponsor che hanno creduto in questo progetto.

Non so cosa il futuro mi riserverà. Ora è il momento di fermarsi. Ma una cosa è sicura: mi mancherà Sala Consilina, mi mancheranno questi colori e tutti voi.

Grazie Sporting Sala Consilina.

Con tutto l’amore che c’è,
Daniele Campanelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*