La Consigliera regionale e responsabile del Dipartimento energia Lega Basilicata, Dina Sileo, ricorda la proposta di legge presentata lo scorso giugno per promuovere e sostenere l’istituzione dei gruppi di autoconsumo collettivo da fonti rinnovabili e delle comunità energetiche, poiché in un momento di emergenza, come quello che si sta affrontando per il caro bollette, sarebbe necessario adottare misure concrete e “la proposta di legge, già licenziata dalla terza Commissione consiliare e ora al vaglio della seconda, comporterà benefici economici, ambientali e sociali”.

Il caro bollette è un’emergenza nell’emergenza – afferma la Consigliera regionale -.  In un momento nel quale il tessuto economico lucano è già messo a dura prova dalle conseguenze della pandemia, un rincaro esponenziale del costo delle bollette di luce e gas avrebbe gravi ripercussioni sulle famiglie e sull’intero sistema produttivo regionale.”

“Al contempo – continua Sileo – si rende altrettanto necessario un intervento del Governo centrale. Aumentare l’estrazione di gas naturale permetterebbe di contenere il costo delle bollette e di ridurre la dipendenza energetica dall’estero. Il costo di estrazione del metano italiano è di circa 5 centesimi al metro cubo, il gas che l’Italia importa dall’estero, invece, ha un prezzo mediamente di 50-70 centesimi. La Basilicata è interessata dalla presenza di giacimenti di metano ma per sfruttare al meglio queste risorse è necessario evolversi dal concetto che tutela dell’ambiente faccia rima con i ‘no’ a prescindere. Giova ricordare che il gas naturale è la più efficiente tra le risorse fossili e può rappresentare il ponte per la transizione energetica”.

“La crisi generata dal caro bolletta – conclude – non può risolversi mettendo in campo visioni ideologiche, bensì si rendono necessarie azioni pragmatiche che tengano conto dell’obiettivo condiviso di contrastare i cambiamenti climatici. Auspico, pertanto, che il Governo Draghi metta in atto politiche volte a incentivare gli investimenti per aumentare l’estrazione di gas e che il Consiglio regionale della Basilicata possa approvare quanto prima, e nella massima condivisione, la proposta di legge che istituisce le comunità energetiche”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano