Il Maresciallo Capo Fabio D’Agostino è il nuovo Comandante della Stazione di Polla.

D’Agostino, originario di Battipaglia, da luglio 2019 ha comandato la Stazione di Caggiano dopo aver ricoperto diversi impieghi operativi in prima linea nei reparti più rilevanti dell’Arma.

“Il comandante Fabio D’Agostino ha dimostrato in poco tempo le sue eccezionali qualità. In questa lunga pandemia, in un anno così difficile per tutti, il duro lavoro affrontato è stato facilitato dalla consapevolezza di avere un valido punto di riferimento su cui poter contare – dichiara il Sindaco di Caggiano, Modesto Lamattina – La nostra comunità è stata fortunata ad avere come Comandante di Stazione in un periodo così buio una persona come lui: un professionista preparato e al tempo stesso disponibile e sensibile come pochi. Io e tutti i cittadini di Caggiano, nel ringraziarlo per tutto ciò che ha fatto, con sincera stima gli auguriamo una splendida carriera”.

Il Comandante D’Agostino si è arruolato a 18 anni, ha conseguito la laurea in Giurisprudenza ed in Scienze Politiche seguite da master in Criminologia e Studi Forensi. Tra i precedenti incarichi si annoverano il Comando della Squadra Motociclisti del pronto intervento di Roma, ancora Capo equipaggio al Nucleo Radiomobile del pronto intervento della Capitale, vice Comandante della Stazione dei Carabinieri Roma Prenestina ed un periodo di servizio prestato al Comando Carabinieri per la tutela dell’Ambiente.

 “Il Comandante D’Agostino è stato un punto di riferimento in tantissime occasioni, soprattutto in questi ultimi mesi di pandemia – commenta il Sindaco di Salvitelle, Maria Antonietta Scelza Grazie alla sua professionalità e precisione si è creato da subito un buon rapporto istituzionale. I migliori auguri di una brillante carriera”.

Alla guida della Stazione dei Carabinieri di Caggiano subentra il vice Brigadiere Antonio Russo, originario di Baragiano, che presta servizio da molti anni per le comunità di Caggiano e Salvitelle.

Ad entrambi gli auguri di un proficuo e soddisfacente lavoro dalla redazione di Ondanews.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*