Si continua a indagare sulla misteriosa morte di Sergio Maglio, 31enne operaio di Campagna trovato carbonizzato giovedì scorso a bordo della sua Ford Focus su una piazzola di sosta dell’autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria” tra gli svincoli di Battipaglia e Pontecagnano.

Come riporta il quotidiano La Città di Salerno, saranno gli esami istologici sui campioni prelevati durante l’autopsia eseguita ieri all’ospedale “San Luca” di Vallo della Lucania a fare chiarezza sulle cause del decesso.

Intanto non si esclude alcuna ipotesi, ma la più seguita sembrerebbe essere quella del suicidio.

Come si legge sul quotidiano salernitano, la Focus era intestata al 31enne e inizialmente gli uomini della Polstrada di Eboli intervenuti sul posto avevano pensato ad un malore, anche se l’incendio dell’auto lasciava pensare ad altro. Il corpo di Maglio era al lato guida e non presentava segni di violenza, così come confermato dall’esame autoptico.

La Procura di Salerno ha dunque aperto un fascicolo d’inchiesta. Si attendono ora i risultati dell’autopsia e degli esami eseguiti sull’auto che è stata posta sotto sequestro.

I familiari dell’uomo, addolorati per quanto accaduto, non credono all’ipotesi del suicidio.

Oggi pomeriggio si terranno i funerali di Maglio nella chiesa di San Michele al Quadrivio di Campagna.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

8/9/2016 – Auto in fiamme sull’A3 tra Battipaglia e Pontecagnano. Conducente carbonizzato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.