Oggi il sindaco di Camerota, Scarpitta, ha incontrato il dottore Rocco Calabrese, Direttore del Distretto sanitario Sapri-Camerota, per discutere delle problematiche relative all’emergenza Covid e ai servizi di assistenza sanitaria da erogare ai cittadini e ai turisti di Camerota.

È stata una riunione davvero importante e molto proficua, della durata di circa due ore – racconta Scarpitta -. E’ uscita fuori la grande umanità e la profonda conoscenza delle problematiche del territorio da parte del Direttore, sia dal profilo propriamente sanitario che logistico. Ho chiesto espressamente di aumentare i servizi sanitari per Camerota. Oltre alla sua consueta disponibilità, mi ha redatto un documento che ha firmato come ulteriore sigillo di garanzia. Abbiamo ottenuto subito le prime dosi di vaccino anti-covid, consegnate direttamente ai medici di base del nostro Comune che mi hanno raggiunto nell’ufficio del Direttore sanitario. Questo è un risultato molto importante che permetterà a tanti anziani di restare nel proprio paese senza essere costretti a spostamenti di diversi chilometri per ricevere il vaccino in strutture sanitarie lontane“.

Nel documento c’è l’impegno di istituire l’ambulatorio di Cardiologia, con annesso elettrocardiografo, all’interno del presidio e di implementare l’ambulatorio oculistico con i macchinari per il fondo oculare. Non appena sarà possibile vaccinare gli operatori turistici, il Palazzetto dello sport di via Sirene si trasformerà in un grande hub per permettere a tutti i lavoratori del settore di ricevere le dosi di vaccino. Il Direttore Calabrese ha anche accettato la proposta di istituire servizi aggiuntivi come un laboratorio per le infusioni, la telemedicina con i medici di base, la postazione dell’ambulanza del 118 e lo pneumologo ogni due settimane.

Questo è quello che siamo riusciti ad ottenere grazie alla disponibilità e all’impegno del Direttore Calabrese che, nonostante il momento, ha trovato il tempo per accoglierci e ascoltare le nostre esigenze. Un grazie va anche ai medici Treppete e Bortone, intervenuti nel corso della riunione, e al loro contributo attento e costruttivo che ci è stato di grande aiuto. Gli infermieri, i medici, i primari, tutto il personale sanitario da mesi lottano in prima linea senza sosta. A loro va la gratitudine del nostro Comune e della nostra comunità. Avanti tutta” ha concluso Scarpitta.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*