Per il Valdiano, dopo due settimane di lavoro, è arrivato il primo valido test match contro una formazione di pari categoria come l’Ebolitana, indicata tra le altre come la squadra da battere nel prossimo torneo di eccellenza. “E’ stata una buona prova al di là del punteggio che ci ha visti uscire battuti di misura (2-1 reti di Altieri e Vitale per l’Ebolitana e il senegalese Guise Soulimane per il Valdiano) contro una formazione che presenta tanti elementi di categoria superiore, posso ritenermi soddisfatto della risposta dei ragazzi – dice in modo convinto il tecnico degli azulgrana Christian ManfrediniDopo un primo tempo nel quale abbiamo un pò sofferto le iniziative dell’Ebolitana, nella ripresa il gruppo ha mostrato anche trame interessanti e le forze fresche inserite hanno dato risposte positive. Di certo c’è ancora molto da lavorare, abbiamo almeno una decina di giorni a disposizione prima della gara di Coppa Italia per mettere a punto alcune sbavature e poi un’altra settimana prima del debutto in campionato”.

Sicuramente agli occhi dei molti tifosi e addetti ai lavori accorsi al “San Giovanni” di Sassano per assistere al test amichevole, non sarà sfuggito il fatto che esiste ancora qualche incertezza nelle geometrie tra i reparti, ma il gruppo appare ben coeso e questo lascia essere fiduciosi tecnico e  dirigenti, i quali, prima della sfida con i biancazzurri ebolitani, hanno annunciato l’ingaggio di cinque pedine e, tra questi, anche quelle dei due brasiliani: il difensore Paulucci, 19 anni, reduce dall’esperienza nell’eccellenza laziale e il 22enne attaccante Rodrigues, alla sua prima esperienza nel nostro paese.

Trovata l’intesa anche con due under, Lapadula (17 anni) e Ippolito (18 anni), giunti da Real Pontecagnano e Giffonese. Ha firmato con il club di patron Carmine Cardinale anche l’altro attaccante Santonocito, proveniente proprio dall’Ebolitana, ed appare in dirittura di arrivo sempre con lo stesso club, anche l’intesa con il portiere Davide Villani (25 anni), che in casa Valdiano conoscono bene, avendo l’estremo difensore già vestito la casacca del club azulgrana. Ora i dirigenti, con in testa il diggì Vertucci e la triade della direzione sportiva D’Aguanno, Di Gruccio, Trezza, sono concentrati per cercare di  mettere a disposizione di Manfredini almeno un altro paio di elementi, in particolare nel reparto avanzato e sulla mediana.

Il prossimo test giovedì 1° settembre, alla vigilia del debutto in Coppa Italia che avverrà sul campo della Calpazio domenica 4 settembre, potrebbe coincidere con l’innesto di altre pedine.

Intanto ora l’attenzione è rivolta a lunedì 29 agosto, quando nella sede del CONI regionale a Napoli, alla presenza del Commissario straordinario del Comitato regionale Cosimo Sibilia, si alzerà il sipario sui calendari della nuova stagione.

– Gerardo Lobosco –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*