Calcio.Il Valdiano ritrova la vittoria dopo 2 mesi nello scontro con il Solofra con tanti under in campo



































Alla vigilia dello scontro salvezza con il Solofra il tecnico del Valdiano, Tudisco, all’esordio al “Vertucci” di Teggiano dove cinque anni prima aveva trionfato portando gli azulgrana alla storica promozione in eccellenza, aveva detto:“Non dove essere una partita ma una vera e propria guerra sportiva”, e i suoi ragazzi hanno finito per prendere alla lettera le parole del loro timoniere e, dopo essere passati in svantaggio nella prima frazione in una delle poche incertezze del reparto difensivo, con una ripresa autorevole nonostante i tanti under schierati in campo (ben 5 rispetto ai tre previsti dal regolamento regionale) e con una panchina composta da tutti nati nel terzo millennio, la squadra è riuscita vincere in modo meritato. Il tutto a dimostrazione che molte volte chi siede in panchina può essere determinante.

E l’impatto per Tudisco, dopo la battuta d’arresto a San Vito Positano, dice che seppur la strada verso la salvezza sia ancora irta di ostacoli è comunque buona e con un tecnico dello spessore come l’ex bandiera della Salernitana si può pensare positivo. La gara con il Solofra è stata emozionante per la voglia di risalire che ha mostrato il rinnovato gruppo che ha decisamente cambiato volto dopo le tante partenze del mercato dicembrino. Tra i senatori in campo da segnalare il ritorno tra i pali di Faggiano che si è fatto notare per un intervento decisivo, come l’esordio di Della Femina bagnato con la rete del pareggio, ma anche Di Giacomo, che ha vinto tutti gli scontri aerei facendo sponde con i compagni del reparto avanzato e lo stesso Doukourè, il quale pure sbagliando molto alla fine ha trovato la rete del 3-1 che ha messo il sigillo al match.

Ma un plauso va a Isoldi, autore della marcatura del sorpasso e a tutti gli under, da Diallo all’esordiente Prato, da Coiro a Gibba, per passare ai subentrati Prisciantelli, Arnone e Cestaro, i quali hanno dimostrato di essere pronti a crescere sotto la guida di un maestro come Ciccio Tudisco. Gli applausi convinti dei tifosi sono la migliore iniezione di fiducia per tutto il gruppo.








Nei prossimi giorni i collaboratori della presidente Barbara Aumenta Sabia, con in testa il direttore sportivo Paolo Vertucci, sono pronti a valutare nuovi innesti per garantire a Tudisco una rosa più ampia in modo da poter giungere all’obiettivo salvezza.

– Gerardo Lobosco –



































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*