22094092132_e7144354b4_zPer il Valdiano nella “Divina Costiera”, sul campo del San Vito Positano, arriva una pesante sconfitta.

La squadra di casa senza pietà mostra la “Manita” agli azulgrana del tecnico Criscuolo, che dopo tre pareggi incappa nel primo passo falso e lo fa in modo disastroso.

Lo stesso team manager Donato D’Aguanno non esita a dire che non ci sono giustificazioni di sorta dinanzi ad una sconfitta così larga: “Di certo l’infortunio di D’Arienzo durante il riscaldamento ha finito per privarci di una pedina nel reparto arretrato, ma questa non può essere una scusante. Il modo di subire le reti ci lascia perplessi, neanche nei campionati minori si vedono simili situazioni e tanto meno dovrebbero accadere nel principale torneo regionale, purtroppo invece ancora una volta siamo costretti a registrare situazioni che finiscono per incidere in modo negativo sul risultato – ha spiegato – Poi in questo caso il punteggio ha finito per assumere proporzioni tali che la sconfitta appare come una vera disfatta. Da questa gara c’è da salvare soltanto la prima frazione, poi tutto va archiviato al più presto e la mente deve essere rivolta al prossimo impegno interno con la Picciola”.

Inutile parlare di rinforzi. “Con quest’organico si dovrà giocoforza arrivare fino a dicembre e l’auspico è che ci si arrivi non dovendo lamentare un ritardo ampio sulle squadre che precedono il Valdiano in classifica – ha ricordato il dirigente valdianese – Non ci resta che lavorare e rompere il ghiaccio con la prima vittoria che di certo aiuterebbe la squadra a ritrovare fiducia e morale per tentare la difficile risalita”.

– Gerardo Lobosco –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.