Calcio del Salernitano in crisi. Dopo il Valdiano anche il Golfo di Policastro rinuncia alla Promozione



































I due vasti comprensori della zona a sud di Salerno, ovvero il Vallo di Diano e il Saprese, sono fuori dal calcio regionale nei due principali tornei: Eccellenza e Promozione. L’amara constatazione deriva da due clamorose defezioni maturate nelle ultime settimane.

Se quella del Valdiano retrocesso dal più importante torneo, che avrebbe dovuto essere ai nastri di partenza della Promozione, poteva essere messa in preventivo a causa di contrasti tra dirigenti che alla fine ne hanno decretato il “de profundis”, è apparsa, invece, per certi versi sorprendente la rinuncia al secondo campionato regionale per ordine di importanza da parte del Golfo di Policastro. La società del presidente Nicola Radesca e del tecnico Antonino Sparacio soltanto lo scorso giugno aveva staccato, tra la sorpresa generale, ma in modo meritato dopo due gare avvincenti nei play off, il pass per iscriversi al prossimo torneo di Promozione. Un risultato per certi versi storico per la piccola località del Golfo e che aveva generato grande entusiasmo e aspettative.

Invece, i tifosi, e quanti hanno seguito con interesse il cammino della squadra, hanno appreso con sconforto la scelta dei dirigenti di rinunciare all’iscrizione alla Promozione, adducendo come motivazione il fatto che “affrontare questo campionato sarebbe stato troppo oneroso dal punto di vista finanziario e che non si era in grado di poter fronteggiare a questa situazione“. Il massimo dirigente del Golfo di Policastro, società nata due stagioni fa dalle ceneri dell’Atletico Caselle, l’ingegnere Nicola Radesca, ha comunicato al comitato della Ferdercalcio Campania la rinuncia alla Promozione e la disponibilità a ripartire nuovamente dalla prima categoria, oltre a prendere parte ai vari campionati giovanili a partire dalla juniores.







Che dire? Resta l’amarezza nel non vedere una squadra del Golfo di Policastro essere protagonista in un campionato prestigioso come la Promozione, ma dinnanzi a valide motivazioni come quelle legate ai costi di gestione per affrontare la nuova avventura, non resta che prenderne atto e sperare che in futuro possano avvicinarsi nuove forze economiche per riportare il calcio del Golfo di Policastro in scenari più prestigiosi.

Per il momento due territori, Vallo di Diano e Golfo, si dovranno accontentare di vedere squadre impegnate in una più modesta prima categoria.

– Gerardo Lobosco –



































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*