Tra i protagonisti di questa stagione dei record per lo Sporting Sala Consilina figura Mario Elias Zago, 32 anni il prossimo 10 febbraio, pivot con il vizio del gol. Nella sua esperienza decennale in Italia ha vestito le casacche di diversi club da nord a sud della penisola prima di approdare l’estate scorsa alla corte del club salese del co-presidente Giuseppe Detta, il quale non ha avuto dubbi nel puntare su questo pivot che si è sempre segnalato tra i più prolifici marcatori, basta leggere il suo score e si evidenzia come sia andato sempre in doppia cifra.

Ed anche in questa esperienza con il team valdianese dopo metà stagione è già giunto a quota 19 a cui vanno aggiunte le cinque reti realizzate nella Final Eight che hanno contribuito in modo determinante alla conquista della Coppa Regionale e l’accesso alla fase nazionale della Coppa Italia nazionale. Dopo aver conquistato nella passata stagione la promozione in A2 con i marchigiani del Buldog Lucrezia, ha deciso di sposare senza indugi la chiamata dello Sporting Sala Consilina e di questa scelta sembra soddisfatto. “Nonostante abbia rinunciato ad un campionato nazionale – dice convinto Zago – ho inteso sposare il progetto ambizioso di questa società che ha tutte le caratteristiche di un club di alto profilo. Finora siamo in linea con i propositi dei dirigenti. Abbiamo centrato il primo obiettivo con la Coppa regionale ma non è nostra intenzione fermarci. Ora c’è da concludere il campionato in modo trionfale. Pur avendo accumulato un bel vantaggio sulle inseguitrici non possiamo distrarci, ci attendono ancora diverse gare insidiose a partire da quella di sabato contro il Terzigno, l’unica squadra che nel girone di andata è riuscita ad imporci il pareggio, per cui sarà una gara molto difficile”.

Zago appare amareggiato perché dovrà saltare la sfida per squalifica:”Purtroppo ho rimediato una ammonizione nel turno precedente dopo aver subito tante botte, ma sono certo che i compagni che scenderanno in campo non faranno sentire la mia assenza. Ci tenevo ad esserci, dovrò seguirla dalla tribuna e spero alla fine di brindare insieme ai tifosi sempre al nostro fianco ad un altro successo“.

Zago, sollecitato, si sofferma anche alla Coppa Italia:”E’ un appuntamento di grande prestigio dove arrivano le formazioni migliori italiane e ogni gara sarà decisiva. Sul nostro cammino troveremo gli abruzzesi dell’Antonio Padovani, compagine che dispone di calcettisti bravi, ma il nostro intento è quello di arrivare fino in fondo. Però, alla gara di andata della manifestazione tricolore manca ancora circa un mese per questo è meglio concentrarsi sul campionato e vincere sabato con il Terzigno”.

– Redazione Sportiva –

Scrivi un commento. Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamatori e razzisti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*