claraviUna rete del “gaucho” Galinanes, che da sola è valsa il prezzo del biglietto, nel momento di grande equilibrio del match che opponeva il Claravì Sala Consilina ai partenopei della Junior Domitia, ha mandato letteralmente in visibilio la torcida giallonera e spaccato a favore del team salese l’inerzia della gara.

E per il Claravì del tecnico Domenico Rosciano, al terzo tentativo sul campo amico, è arrivata la prima vittoria che, sommata a quella ottenuta in Costiera, fa salire a quota 6 e soprattutto lascia indietro una diretta concorrente come la Domitia che con un solo punto chiude la graduatoria. E’ stata una partita vissuta sul filo dell’equilibrio almeno per metà gara e nella prima frazione lo spettacolo ne ha risentito. Tutto è mutato nella seconda frazione quando i ragazzi del presidente Vincenzo Spinelli hanno cominciato a fare un giro palla più preciso e soprattutto si sono avvalsi della classe di uno come Galinanes e della vena realizzativa di Bruzzese (per lui un poker) e della precisione del brasiliano Trica, implacabile nell’esecuzione dei tiri liberi con tre centri dai 10 metri e una rete di astuzia per il secondo poker di giornata.

Nello score dei marcatori hanno messo la loro griffe, come detto, Galinanes con una doppietta e il rientrante centrale avanzato Marcigliano, per il definitivo 11-6. Una vittoria che contribuisce a restituire tranquillità e fiducia ad un ambiente che ha vissuto una settimana di tensione per l’infermeria affollata che ha fatto allenare poco Marcigliano, Galinanes e Neves, tutti alle prese con acciacchi di varia natura e solo alla vigilia della contesa, dopo l’ultimo consulto con il fisioterapista Castelluccio, è arrivato l’ok per l’utilizzo dei tre protagonisti. E tutti, sia pure evidenziando una condizione fisica molto approssimativa, hanno dato il loro prezioso contributo, sopperendo al ritardo nella condizione fisica con giocate di grande tecnica che solo chi riesce a dare del tu al pallone può permettersi, come nel caso della spettacolare rete dell’argentino.

Ora con l’organico quasi al completo (era assente D’Alto per motivi familiari) e con la possibilità di ritornare sul mercato con l’uscita di scena del Vit Five, che ha deciso di rinunciare al campionato, c’è l’opportunità di rendere la rosa ancora più competitiva. In occasione della sesta giornata trasferta a Caserta, che nell’ultima uscita ha pareggiato con il Fuorigrotta ed in classifica con 10 punti occupa la terza piazza.

– Gerardo Lobosco –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.