Da circa un quarto di secolo a Sala Consilina il calcio a 5 è una disciplina molto seguita e nel corso di quest’arco temporale si sono raggiunti anche risultati significativi e sono stati tanti i protagonisti che si sono cimentati sia sul parquet del vetusto e per certi aspetti inadeguato PalaZingaro, ma anche molti dirigenti si sono alternati al vertice delle diverse società.

Da quattro stagioni il rilancio di questa disciplina nel centro più popoloso del Vallo di Diano è affidato ad un giovane farmacista, Vincenzo Spinelli, il quale si è posto come obiettivo quello di riportare a Sala Consilina il più importante torneo regionale ovvero la serie C1. Ed ha lanciato l’hashtag #goC1. Un chiaro segnale dei propositi del giovane ed intraprendente presidente del Futsal Claravì, società che guida da tre stagioni e che dopo aver vinto la serie D ha disputato due tornei di serie C2, che ora evidentemente appare stare troppa stretta come si può evincere anche dalle dichiarazioni rilasciate dopo un incontro con il nuovo assetto dirigenziale. “Sto facendo di tutto – dice Spinelli- di concerto con questi amici che hanno inteso affiancarmi per riuscire a riportare la serie C1 a Sala Consilina, torneo di grande prestigio che abbiamo avuto modo di ammirare soltanto in una stagione. E per questo stiamo predisponendo tutta la documentazione per essere inseriti nella graduatoria per il ripescaggio in questo campionato che di certo darà lustro alla nostra città e a tutto il comprensorio. Questo ovviamente comporta anche l’allestimento di una squadra juniores che potrà dare rilevanza ai giovani locali”.

Il presidente Spinelli poi tiene a sottolineare l’importanza di essersi affiancato di una squadra di uomini di primo piano che vantano esperienze dirigenziali sia nel calcio a 5, come Vincenzo Cava e Pasquale Izzo, ai quali va la gestione della squadra juniores, ma anche provenienti da altre discipline come il Volley nel caso di Nicola Daralla a cui è stato conferito il ruolo di Direttore Generale, entrano nella squadra dirigenziale anche Antonio Durante, Michele Pierri e il riconfermato Antonio Stabile, mentre il ruolo di trait d’union con la tifoseria è affidato ad Antonio Marsicano, indiscusso leader della “torcida”. Alla guida tecnica di questo ambizioso progetto c’è Domenico Rosciano, definito dal presidente Spinelli “il nostro Conte Salese”, il quale ha già dato un elenco di nomi su cui puntare e i dirigenti hanno già chiuso alcune operazioni di mercato come quella del laterale Gerardo Garzillo, ex Nocera e uomo di grande esperienza con un passato ricco di successi nel suo palmares, e sempre dalla squadra dell’Agro è giunto anche il portiere under Grimaldi. Di rilievo anche gli ingaggi dell’universale Lauria ex Cesinali e del laterale Padovano già dell’Alma Salerno e reduce dal torneo con il Mercato San Severino, ma sono nel mirino altri innesti necessari per affrontare il difficile torneo di C1.

Tra le iniziative in cantiere anche la tessera socio per poter disporre di contributi necessari per affrontare senza assilli l’oneroso campionato. “Il mio auspicio ed anche in qualche modo appello –conclude il massimo dirigente Vincenzo Spinelli- è quello del PalaZingaro stracolmo, in quanto ritengo che l’apporto del pubblico possa essere la nostra forza aggiunta”.

– Gerardo Lobosco – 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*