Caggiano: scontro in Consiglio per approvazione bilancio di previsione. La minoranza:”Dati fantasiosi”



































Si è riunito questa mattina, nell’Aula Consiliare del Comune di Caggiano, il Consiglio comunale che ha visto la discussione di vari punti all’ordine del giorno.

Dopo l’approvazione dei verbali della seduta precedente, il sindaco Giovanni Caggiano ha sottoposto ai consiglieri l’adesione del Comune di Caggiano all’ASMEL (Associazione per la Sussidiarietà e la Modernizzazione degli Enti Locali) e la revoca dell’adesione all’Anci (Associazione Nazionale Comuni d’Italia), specificando che “negli ultimi anni è nato un movimento di 2700 Comuni intorno all’ASMEL a testimonianza che l’Anci non rappresenta gli Enti locali, in quanto, quest’ultima, dovrebbe portare le istanze reali dei territori ma ciò non avviene“.

I due punti sono stati approvati con voti favorevoli dai consiglieri di maggioranza e contrari dalla minoranza. “Le ragioni apportate dal sindaco sono pretenziose – ha sottolineato il gruppo di minoranza – poiché la norma in merito impugnata dalla Corte Costituzionale nasce da un accordo tra l’associazione dei piccoli Comuni e il Ministro Calderoli, che ha creato polemiche sul ruolo dell’Anci“.








Durante il Consiglio è intervenuto Giuseppe Cafaro, consigliere di minoranza che ha espresso disapprovazione per gli orari e i giorni di convocazione dei Consigli comunali. “Negli ultimi tempi le convocazioni ai consigli comunali sono a dir poco strane – ha affermato Cafaro – alle 8 di mattina o nei giorni festivi, non permettono a consiglieri e cittadini di partecipare.

Il sindaco ha ribadito che orari e tempi di convocazione del Consiglio comunale sono stati concordati sulla base delle esigenze lavorative dei consiglieri di maggioranza che hanno fatto espressa richiesta.

La maggioranza consiliare ha approvato il DUP (Documento Unico di Programmazione) per il 2019-2021, mentre Giuseppe Cafaro e Mauro Cafaro, consiglieri di minoranza, hanno dato voto contrario, motivandolo come atto illegittimo.

Il Consigliere Carmine Carucci ha esposto il bilancio di previsione 2019-2021. “Negli ultimi 5 anni – ha dichiarato Carucci – il Comune di Caggiano ha mantenuto invariate le tasse che riguardano IMU, TASI, TARI e addizionale comunale IRPEF e nei prossimi mesi, grazie ai finanziamenti di diversi milioni di euro, verranno eseguiti lavori di opere pubbliche su tutto il territorio“. I consiglieri di minoranza hanno dato voto contrario al bilancio di previsione poiché hanno rilevato che “le previsioni dei dati per i lavori pubblici sono fantasiosi e non supportati da decreti“.

– Rosanna Raimondo –





































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*