Fino al 28 febbraio sarà attiva la procedura informatica per la presentazione dell’istanza di accesso al nuovo bonus rivolto ai rivenditori di giornali e riviste. E’ prevista, infatti, l’erogazione di un contributo una tantum fino a 1.000 euro per gli esercenti esclusivi l’attività di rivendita di giornali e riviste e che non siano titolari di un reddito da lavoro dipendente.

Il fondo ha una dotazione finanziaria di 7,2 miliardi e nel caso di insufficienza delle risorse disponibili rispetto alle richieste ammesse si procederà alla ripartizione delle stesse tra i beneficiari in misura proporzionale al contributo spettante.

La procedura per richiedere il bonus prevede la presentazione dell’istanza diretta al Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri esclusivamente in via informatica, tramite l’accesso al portale www.impresainungiorno.gov.it.

I requisiti per poter accedere al beneficio:

  • l’esercizio dell’attività di rivendita esclusiva di giornali e riviste, con l’indicazione nel registro delle imprese del codice di classificazione ATECO 47.62.10, quale codice di attività primario
  • l’esercizio dell’attività di rivendita esclusiva di giornali e riviste in forma di impresa individuale o da persona fisica quale socio titolare dell’attività nell’ambito di società di persone

Il contributo sarà erogato mediante accredito diretto sul C/C intestato al beneficiario dichiarato al momento della presentazione dell’istanza di accesso al contributo.

Per info: www.studioviglionelibretti.it – info@studioviglionelibretti.it

Telefono: 0975/399004  Cellulare: 338/8122100

Vai alla RUBRICA DEL CONSULENTE – a cura dello Studio Viglione Libretti –

PUBBLIREDAZIONALE

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*