E’ stato attribuito all’Ensemble Ars Ludi il Leone d’Argento del 66° Festival Internazionale di Musica Contemporanea che si terrà a Venezia dal 14 al 25 settembre 2022.

Il gruppo formato da tre percussionisti d’eccezione, il pollese Antonio Caggiano, Rodolfo Rossi e Gianluca Ruggeri ha ricevuto questo premio “per il virtuosismo esecutivo e la capacità di trasformare il mondo percussivo in un’avvincente Machina Mundi”. L’Ensemble Ars Ludi riceverà il Leone d’Argento il 17 settembre 2022 nella Sala delle Colonne di Ca’ Giustinian, sede della Biennale.

Antonio Caggiano, nato a Polla, si è formato come percussionista al Conservatorio di L’Aquila e come compositore al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma. Nel 1987 Antonio Caggiano dà vita con Ruggeri all’Ensemble Ars Ludi, con cui partecipa a importanti festival e rassegne nazionali e internazionali, intrecciando rapporti di collaborazione con compositori importanti. Ha scritto musiche per il teatro, la danza e collabora di frequente con visual artists. Ha tenuto corsi al Cantiere Internazionale d’arte di Montepulciano, alla Sibelius Academy di Helsinki e seminari e stage in varie parti del mondo. È il primo docente di strumenti a percussione presso l’Accademia Chigiana dal 2015.

Al compositore italiano Giorgio Battistelli è stato attribuito il Leone d’oro alla carriera.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano