Viene rimproverato da un vigile urbano per aver infranto il Codice della Strada e reagisce aggredendolo con pugni e schiaffi. E’ quanto accaduto a Battipaglia, vittima il Maggiore del Comando di Polizia Municipale, Domenico Biancullo, che giovedì pomeriggio è stato pestato da un 50enne del posto.

Vattene, ti uccido” è una delle frasi violente rivolte dal battipagliese al Maggiore della Municipale che lo aveva soltanto redarguito per aver infranto una norma. La scena dell’aggressione è stata ripresa dalla fotocamera di uno smartphone e in poco tempo ha fatto il giro del Web indignando la cittadinanza.

Il 50enne, inizialmente resosi irreperibile, è stato successivamente rintracciato dagli agenti della Polizia Municipale e ora dovrà rispondere di resistenza a pubblico ufficiale con violenza e minacce, oltraggio e rifiuto di fornire le proprie generalità.

Nel frattempo il sindaco Cecilia Francese e il Comandante della Polizia Locale esprimono piena solidarietà e concreta e fattiva vicinanza all’Ufficiale di Polizia Locale aggredito. “Si condanna fermamente quest’atto di violenza ingiustificata e feroce. Sarà inviato tutto al Magistrato – annunciano -. Il Corpo di Polizia Locale continuerà a lavorare per il bene della comunità e per il rispetto della legalità nonché ad assicurare la vicinanza ai cittadini specialmente in questo particolare momento pandemico. Non saranno certamente vigliacchi episodi di aggressione nei confronti degli operatori di Polizia Municipale ad intimidire gli stessi o a condizionarne l’operato“.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*