Non poteva esserci notizia migliore per concludere questo anno”. È il primo commento a caldo del Direttore Generale della Banca Monte Pruno Michele Albanese, dopo aver ricevuto l’importante notizia pubblicata sulla nuova edizione dell’Atlante delle Banche Leader 2021, redatta dall’autorevole rivista di settore MF Mercati Finanziari/Milano Finanza, in collaborazione con la società di consulenza Accenture. L’analisi ai raggi x compiuta dalla titolata testata, per l’appunto, certifica un risultato di enorme pregio per l’istituto di credito cooperativo presieduto da Anna Miscia e diretto da Michele Albanese.

Per la prima volta, la Banca Monte Pruno si può fregiare di un titolo rilevante: essere la prima Banca al Sud, un’eccellenza tra le eccellenze regionali. Con un MF Index pari al 7,30, la Banca riesce a mettersi dietro tutte le altre realtà bancarie del Mezzogiorno, BCC e non, confermando il suo valore in termini economici e finanziari.

Lo specifico indice “MF Index” è un indicatore che coniuga dimensioni e risultati con l’obiettivo di individuare gli istituti che hanno saputo abbinare allo sviluppo della massa amministrata la capacità di fare cassa e generare profitti. Viene attribuito, per la sua composizione, un punteggio da 10 a 0 a ciascuno dei seguenti valori: massa amministrata, cash flow e indice di redditività; la media ponderata dei tre valori determina l’MF Index. La puntualità del dato è confermata anche dalla profondità con la quale viene valutata la redditività delle banche, come media ponderata tra ROE, ROA e margine di intermediazione sui mezzi amministrati. Un indice complesso, ma allo stesso tempo ricco di significati ed implicazioni pratiche che permettono di effettuare delle valutazioni ampie sulla capacità delle banche di produrre redditività, con un occhio attento alla crescita ed alla solidità.

Un altro dato interessante si evince dalla lettura approfondita dell’Atlante delle Banche 2021, che impreziosisce i pregevoli risultati della Banca. La Banca Monte Pruno genera un indice di redditività che si posiziona tra i primi 10 a livello nazionale. Dati e valori che attestano la forza e la solidità dell’azienda, come noto, anche ben oltre i confini regionali.

Una bella notizia – ha proseguito nella sua analisi il Direttore Generale Michele Albanese – che si aggiunge ai tanti attestati di stima che stiamo ricevendo a tutti i livelli. Diamo sempre grande attenzione a questa pubblicazione, in quanto effettua, con estrema oggettività, una valutazione complessa, toccando tutti gli elementi dei nostri bilanci. Essere la prima Banca del Sud è sicuramente un vanto, ma anche un impegno a dover proseguire sulla strada intrapresa, sempre con la stessa umiltà e con grande impegno. Al nostro interno siamo più che soddisfatti e vogliamo che questa notizia possa rappresentare un orgoglio enorme per i soci, i clienti e per tutti coloro che vivono il nostro stesso territorio. Una terra che produce e determina una realtà bancaria che si distingue su scala regionale e nazionale, ponendosi ai vertici, legittima tutti ad essere fieri, ma anche a sognare in grande perché anche noi, da un piccolo ma operoso territorio, possiamo dire la nostra e affermare, con estrema felicità, di essere i primi. È sotto gli occhi di tutti, troppe volte il nostro territorio, nostro malgrado, su vari ambiti, viene messo in discussione; questa volta, invece, la rivista MF/Milano Finanza riconosce la nostra Banca come ‘un’eccellenza’. Bella soddisfazione per tutti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano