Un giovane originario di Ascea, L.C., è stato arrestato per stalking nella mattinata di oggi dai Carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania, agli ordini del Capitano Mennato Malgieri.

Il 28enne opprimeva, minacciava e molestava telefonicamente la sua ex dal 2014, fino ad esasperarla e a indurla a denunciare il tutto ai Carabinieri.

L.C. nel 2014 era stato sottoposto ad “ammonimento”, l’anno seguente per lui erano scattati gli arresti domiciliari. Il giovane tuttavia non ha esitato a minacciare ancora la vittima, a contattarla telefonicamente decine di volte al giorno, a pedinarla, sino a violare il domicilio della vittima e ad aggredirla fisicamente, procurandole lesioni tali da richiedere le prestazioni mediche in pronto soccorso, presso l’Ospedale di Vallo della Lucania.

La donna aveva interrotto la relazione sentimentale e da quel momento il 28enne ha cominciato a perseguitare l’ex compagna per convincerla a riallacciare il loro rapporto. La donna ha così deciso di denunciare il tutto ai carabinieri.

L’arresto è scaturito a seguito dell’ordinanza della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal G.I.P. del Tribunale di Vallo della Lucania  su richiesta della locale Procura della Repubblica a seguito degli esiti delle indagini poste in essere dalla Stazione dei Carabinieri di Ascea.

– redazione – 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*