Nel corso del Consiglio Comunale tenutosi a Camerota nei giorni scorsi, l’Amministrazione guidata dal sindaco Mario Salvatore Scarpitta, ha approvato il “Regolamento per la concessione in uso del complesso di ambienti costituenti il centro polifunzionale di Marina di Camerota”. La struttura, finanziata con fondi europei, doveva vedere la luce diversi anni fa, ma una serie di problemi portarono alla sospensione dei lavori nel 2009 e negli anni successivi. Dall’approvazione del progetto (11 dicembre 2001) sono passati più di 16 anni.

L’iter per l’approvazione del regolamento è stato complesso – precisa il primo cittadino – in quanto ha richiesto l’apporto di diverse persone a partire dagli assessori di riferimento Vincenzina Perazzo e Teresa Esposito aiutate nelle loro attività dall’ufficio urbanistica retto dall’architetto Coraggio e dall’ufficio lavori pubblici con a capo l’ing. Di Rosario”.

La squadra di governo ha incontrato nei mesi scorsi le associazioni del territorio per ascoltare le loro proposte.

All’interno del regolamento ci sono le modalità di assegnazione dei locali, la finalità e la descrizione del Centro Polifunzionale e tante altre voci utili agli interessati, ma non solo. L’immobile, destinato a Centro Polifunzionale, si trova in località Sirene/Sant’Anna della frazione Marina di Camerota, si sviluppa su due livelli ed è già provvisto degli strumenti indispensabili al funzionamento.

Il Centro Polifunzionale rientra, a pieno titolo, nel patrimonio indisponibile del Comune di Camerota – afferma Scarpitta – che si obbliga, nei confronti di tutti i potenziali utenti a renderlo fruibile, garantendone il pubblico uso in conformità a quanto disposto dal regolamento”.

La data di apertura del Palazzetto non è ancora stata fissata.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano