Rischia di soffocare dopo aver appiccato un incendio nel Carcere di Salerno. La vicenda vede come protagonista un detenuto extracomunitario che ha dato fuoco alla sua cella e alle suppellettili.

In seguito il fumo ha invaso il reparto e gli agenti della Polizia Penitenziaria hanno dovuto fare ricorso alle maschere antigas per salvare l’uomo che stava per morire soffocato.

L’Osapp, attraverso il segretario e il vicesegretario Vincenzo Palmieri e Luigi Castaldo, ha reso noto l’accaduto ricordando anche che qualche giorno fa lo stesso detenuto ha aggredito diversi poliziotti penitenziari in ospedale.

La situazione è incandescente – affermano – e merita di essere posta all’attenzione delle autorità competenti e interventi mirati e risolutivi”.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.