All’ospedale di Villa d’Agri, ormai da anni, sono inutilizzabili – o meglio ancora imballate – le apparecchiature che consentono di effettuare drug test, alcolemia ed esami che servono per il rinnovo del porto d’armi. Per questo motivo il portavoce regionale del Comitato per lo Sviluppo delle Aree Interne Lucane ha annunciato che quest’anno il tradizionale carbone della Befana è stato assegnato a Flavia Franconi, assessore regionale alla Salute della Regione Basilicata, e ai dirigenti sanitari ed amministrativi dell’Asp.

Da diversi anni –ha sottolineato Filippo Massaro le apparecchiature per fare questi tipi di controlli sono ancora imballate all’Ospedale di Villa d’Agri. Tale situazione costringe gli interessati a spostarsi dal territorio della Val d’Agri e recarsi a Potenza o Lagonegro. Siamo ancora una volta in presenza di uno spreco di risorse pubbliche, oltre che di penalizzazione per l’ospedale valdagrino, che non viene messo in condizioni di svolgere esami così semplici”.

Si tratta di apparecchiature che potrebbero consentire di effettuare i controlli annuali per gli esami a cui sono sottoposti appartenenti alle forze dell’ordine e i cacciatori, per il rinnovo del porto d’armi. Si tratta di esami che sono ammessi solo presso strutture pubbliche. “E’ la solita gestione della Sanità in Basilicata. Mi chiedo come facciamo a fidarci delle promesse di rilancio dell’ospedale, se poi non si è in grado di garantire questi servizi minimi”, ha sottolineato Massaro, che ha poi concluso: “Con la consegna del carbone intendiamo riaccendere per il 2018 l’impegno per l’ospedale di Villa d’Agri a difesa di uno smantellamento”.

– Claudio Buono –

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano