Eseguito all’ospedale di Villa d’Agri un nuovo delicato intervento chirurgico su una paziente di 49 anni proveniente dalla provincia di Salerno con occlusione gastrica da voluminosa ernia iatale e migrazione pressoché completa dello stomaco in cavità toracica.

L’intervento è stato eseguito dall’équipe composta dal dottor Nicola Perrotta, Direttore dell’Unità Operativa di Chirurgia Generale, con la dottoressa Marta Celiento ed il dottor Marco Scorzelli, in collaborazione con il dottor Alfredo Filippone dell’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione diretta dal dottor Nicola Scaccuto.

Siamo stati contattati da un importante Centro di Endoscopia Digestiva extra-regionale – afferma lo stesso Perrotta – per le esigenze di trattamento di una paziente che negli ultimi mesi aveva trascurato il progressivo peggioramento della propria ernia iatale. Dopo una rapida fase di valutazione diagnostica, abbiamo considerato la fattibilità di un approccio chirurgico mini-invasivo, un intervento intratoracico per larga parte, quindi, condotto dall’addome con strumentazione laparoscopica, attraverso la stessa breccia diaframmatica da riparare“.

Il decorso post-operatorio è stato regolare e la paziente è stata dimessa nella quarta giornata post-operatoria, dopo un controllo radiologico che ha confermato l’ottima riuscita dell’intervento e la ripresa dello stato di salute della 49enne.

L’esperienza maturata negli anni grazie all’importante ‘palestra’ della Chirurgia Laparoscopica dell’Obesità – ha concluso il dottor Perrotta – consente al Presidio Ospedaliero di Villa d’Agri di essere un riferimento riconosciuto in ambito extra regionale anche per il trattamento delle patologie benigne e maligne dello stomaco e del giunto gastro-esofageo (acalasia, ernia iatale), sempre più frequenti nella nostra attività“.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*