Michele Specchiale, 44enne di origini siciliane ma da anni residente a Padula per amore, è il “dj bionico”. A causa di un incidente con il trattore ha perso il braccio sinistro quando era giovanissimo e da allora il suo nuovo arto è una protesi mioelettrica che funziona con l’impulso impartito dai muscoli.

Ieri sera il dj è stato protagonista di un tentativo di Guinness World Record presso il Family di Polla: allacciare la scarpa con una sola mano in meno di 60 secondi. Michele ci è riuscito in ben 57 secondi e 88 e adesso la sua prova, registrata ufficialmente, verrà inviata a Londra per entrare a far parte dei record mondiali. Alcune regole da rispettare per superare appieno il tentativo, tra cui la lunghezza del laccio (non oltre i 91 centrimetri) e almeno 10 occhielli da infilare partendo dalla punta.

La storia di Michele Specchiale è un esempio di coraggio e di rinascita. Al Centro Protesi Inail di Budrio ha conosciuto la moglie Daniela, giovane diversamente abile di Padula, e da allora non si sono più separati.

La passione per la musica non lo ha mai abbandonato, tanto da diventare un dj producer, ma quotidianamente è un programmatore di macchine a controllo numerico e lavora per l’azienda Pracal della famiglia Pinto.

Tanti gli amici e i colleghi che ieri sono accorsi nel piazzale del Family per assistere alla singolare prova di Michele. Insieme a loro anche la titolare Antonella Graziano, ai microfoni di Ondanews insieme al Dj bionico.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.