Aggredisce la moglie e poi tenta di gettarle addosso dell’acqua bollente. E’ quanto accaduto qualche giorno fa a Scario dove i Carabinieri della Compagnia di Sapri hanno arrestato un imprenditore 48enne già sottoposto al divieto di avvicinamento alla famiglia.

Come scrive il giornalista Vincenzo Rubano su “La Città di Salerno“, l’arresto è scattato nella giornata di ieri dopo l’ordinanza di custodia cautelare firmata dal Gip del Tribunale di Vallo della Lucania.

Lo scorso 1° maggio l’uomo è andato a casa della moglie con la scusa di dover prendere alcuni vestiti, ma una volta entrato in casa l’ha minacciata per cambiare versione al processo contro di lui per maltrattamenti. Al diniego della donna, ha iniziato a colpirla con pugni e schiaffi e poi ha tentato di buttarle addosso un pentolino pieno d’acqua bollente che, fortunatamente, la malcapitata è riuscita ad evitare.

L’uomo si è dato alla fuga all’arrivo dei Carabinieri, mentre la donna, dopo essere stata soccorsa dai sanitari del 118, ha denunciato tutto ai militari dell’Arma.

In seguito alle indagini avviate repentinamente e grazie anche alle testimonianze di alcuni presenti si è giunti all’ordinanza di ieri e il marito violento è stato così trasferito nel Carcere di Vallo della Lucania.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*