Ieri, durante consueti controlli agli arrestati domiciliari e ai sorvegliati speciali, una pattuglia della Stazione di Sapri è stata aggredita dal 34enne Vito Trotta, noto pregiudicato locale con numerosi precedenti penali per droga e furti e attualmente sorvegliato speciale.

Durante il controllo i Carabinieri hanno trovato nel suo garage alcuni oggetti rubati.

Nello specifico sono stati scoperti un decespugliatore e una bicicletta elettrica del valore di 2mila euro rubata a Sapri.

Quando i militari gli hanno chiesto se la bicicletta era sua e se poteva dimostrarlo, il 34enne prima ha inveito duramente e poi ha aggredito il Comandante di Stazione, il Maresciallo Maggiore Pietro Marino spintonandolo con forza contro il muro.

Successivamente Trotta è uscito in strada e ha dato un calcio all’auto di servizio della Stazione provocando danni alla carrozzeria.

Il 34enne è stato immobilizzato e arrestato con l’accusa di oltraggio, resistenza, lesioni personali, danneggiamento aggravato e ricettazione.

L’uomo è stato ristretto presso la camera di sicurezza della Compagnia di Sapri in attesa del rito direttissimo.

Il Comandante Marino se l’è cavata con 10 giorni di prognosi.

– Claudia Monaco –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*