Scarcerato dopo essere finito in carcere per violenza sessuale ai danni della nipote 16enne.

E’ quanto stabilito dal Tribunale di Vallo della Lucania nei confronti di un 45enne di Agropoli.

La giovane era stata affidata allo zio. Agli inquirenti aveva raccontato di aver subìto palpeggiamenti continui dallo zio e di essere stata costretta a praticargli del sesso orale. Sempre alle Forze dell’Ordine aveva riferito di continui rapporti sessuali non consensuali.

All’indagine conseguì il provvedimento del Gip, lo scorso gennaio, che determinò la misura cautelare in carcere. In seguito all’incidente probatorio e alle dichiarazioni rese dalle 16enne si sono affievolite le esigenze cautelari.

Di qui la scarcerazione dell’uomo che dovrà comunque difendersi dalle gravi accuse.

L’udienza è fissata per settembre.

– Claudia Monaco –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*