A Sanza l’inizio del nuovo anno scolastico slitta al 28 settembre. Questo quanto stabilito da un’ordinanza del sindaco Vittorio Esposito in seguito ad un sopralluogo ai plessi scolastici effettuato insieme al Dirigente Antonietta Cantillo e all’assessore Marianna Citera. La Cantillo, infatti, ha espresso la volontà di prorogare ancora di qualche giorno il rientro in classe anche perchè i plessi saranno sede di seggio elettorale in occasione delle consultazioni elettorali del 20 e 21 settembre.

Con ordinanza n. 273 anche il sindaco di Capaccio Paestum, Franco Alfieri, sulla base della richiesta avanzata dai Dirigenti scolastici, dispone il posticipo dell’inizio dell’anno scolastico delle scuole dell’Infanzia e delle Primaria e Secondaria di primo grado al 28 settembre.

L’ordinanza nasce dalla proposta dei Dirigenti scolastici I e II Circolo di rinvio dell’inizio delle attività didattiche dell’anno scolastico 2020/2021 al 28 settembre. Molti dei plessi scolastici presenti sul territorio comunale, infatti, saranno sede di seggi elettorali. Gli stessi plessi torneranno nella disponibilità dei Dirigenti il 23 settembre, ossia il giorno precedente all’avvio delle attività didattiche disposto dalla Regione Campania.

Anche altri comuni hanno deciso di posticipare il rientro in classe: si tratta di Vibonati, Battipaglia, Caselle in Pittari, Ascea e Cuccaro Vetere.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*