In occasione della Pasqua i bimbi di San Pietro al Tanagro di età compresa tra i 3 ed i 12 anni, dopo la consegna delle uova avvenuta tramite i volontari della Protezione civile e del Centro Operativo Comunale, hanno realizzato e personalizzato il proprio uovo pasquale.

La loro fantasia è stata senza dubbio fantastica. L’inventiva e i desideri, tanti legati all’attuale situazione, hanno reso non facile il lavoro dei selezionatori nella scelta dei primi classificati. Un lavoro fatto con la massima attenzione ai particolari da parte del Forum Giovanile di San Pietro al Tanagro che dopo una lunga analisi di tutte le foto dei capolavori creati ha premiato l’uovo realizzato da Erica, mentre al secondo posto si è classificato quello di Siria e al terzo posto quello di Carol.

Difficile giudicare delle vere e proprie opere, anche se fatte con strumenti semplici, e soprattutto complicato decidere la migliore creazione, questo perché ogni uovo rappresenta il futuro, ricorda qualcosa di bello e di giocoso – fa sapere il sindaco, Domenico Quaranta -. In effetti hanno scattato tutti insieme la stessa foto, quella della speranza, della vita e della felicità. La spensieratezza e il sorriso dei quasi 150 bimbi che hanno partecipato è stato il miglior momento di questo periodo pasquale”.

Queste uova ci hanno insegnato che in un momento così difficile è bastato vedere i visi dei bimbi accanto alle loro creazioni per farci dimenticare tutto, instaurando anche in noi adulti una scintilla di gioia” è il commento del coordinatore del Forum Giovanile, Giovanni Pagliarulo che insieme al suo gruppo di lavoro ha gestito l’iniziativa.

Ora si attende la consegna dei premi ai vincitori e dei gadget per tutti i partecipanti.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*