A Roma il trionfo di Madiel Teatro del regista Lopardo di Brienza. Tris di premi per l’opera “Attesa”





































 

Miglior attore, miglior attrice e miglior regista. Incetta di premi a Roma, durante il “Fringe Festival”, per “Attesa”, l’opera scritta e diretta dal regista Dino Lopardo di Brienza che ha vinto all’edizione 2019 del “Fringe Festival”, tenutosi dal 7 al 28 gennaio al Teatro Vascello.

La compagnia lucana Madiel Teatro incassa applausi e consensi. Premi per Alessio Esposito (miglior attore), Elena Oliva (miglior attrice) e Dino Lopardo (miglior regista). Quella di Lopardo è la prima Compagnia lucana ad arrivare a questo importante festival, che prima di iniziare il 7 gennaio, ha visto una pre-selezione su centinaia di candidature.








In avvio, la Compagnia di Lopardo si è esibita per tre giorni, insieme ad altre 36 realtà teatrali. Insieme ad “Attesa”, in finale, “Pezzi” di Rueda Teatro, “Radici“ con Antonio De Nitto e “Un po’ di più” di e con Lorenzo Covello e Zoé Bernabéu.

“L’esperienza al Fringe – ha dichiarato Dino Lopardo – per noi della Compagnia Madiel è stata una consapevolezza su come le giovani formazioni sono ingabbiate nella costrizione. Ormai è sempre più sopravvivenza, che danneggia la libertà creativa. Oggi i nuovi gruppi hanno bisogno di confrontarsi direttamente con la scena e col pubblico. Credo sia indispensabile”.

Lopardo, attore drammaturgo, lo scorso ottobre ha ricevuto anche un altro premio importante come miglior drammaturgia al “Festival Nazionale InDivenire”, svoltosi a Roma, sempre con “Attesa”.

Premiate la lucanità e la grande preparazione di Lopardo e del suo gruppo. Che intanto continuano a farsi conoscersi: da Roma direzione Palermo, dove hanno messo in scena “Trapanaterra”, altra opera di Lopardo.

redazione –





































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*