Il programma di Raitre “Chi l’ha visto?” è tornato ad occuparsi ieri sera della scomparsa da casa di Ayoub, 14enne di nazionalità marocchina sparito da Capaccio il 26 marzo.

Il giovane, appassionato di calcio, frequenta l’Istituto Alberghiero di Gromola e, come ogni giorno, il 26 marzo è uscito di casa per prendere l’autobus comunale che lo porta a scuola, ma in classe non si è mai presentato.

La domenica precedente alla scomparsa Ayoub è andato a giocare a pallone e i genitori e la sorella del giovane, intervistati durante il servizio del programma di Raitre, raccontano di averlo visto sereno in serata. Il lunedì mattina ha riconsegnato ad un amico la bicicletta prestatagli la sera precedente per tornare a casa, dopodichè è sparito nel nulla. Non si sa se si sia recato verso la fermata del bus o se si sia allontanato a piedi o con un passaggio. Nessuno lo ha visto alla fermata e nessuno lo ha incontrato a scuola. Il padre, recatosi a scuola per un incontro con i professori, ha scoperto che Ayoub non era entrato in classe. Forse il giovane marocchino è sparito per paura di non essere rimproverato dai genitori convocati dai docenti per il suo carattere turbolento in classe.

L’unico accesso al profilo Fb di Ayoub è stato effettuato il giorno della scomparsa, mentre il suo smartphone risulta essersi agganciato ad una cella telefonica di Milano due giorni dopo la sparizione, ma non si sa di chi possa essere la scheda sim che è stata inserita nel telefono. I familiari del giovane sono molto preoccupati per le sue sorti e hanno nuovamente lanciato un appello affinchè il 14enne torni presto a casa.

Ayoub è alto 1.65, ha gli occhi castani e i capelli neri. Chiunque dovesse avvistarlo può rivolgersi alle forze dell’ordine o telefonare alla trasmissione “Chi l’ha visto?” al numero 06/8262.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

29/3/2018 – 14enne scompare da Capaccio, alla trasmissione “Chi l’ha visto?” l’appello per ritrovarlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano