Trasferimento del Genio Civile a Sala Consilina. “Padula Bene Comune” presenta un’interrogazione "Chiediamo al sindaco se è a conoscenza di questa notizia"



























L’ufficio distaccato del Genio Civile di Salerno potrebbe trasferirsi da Padula a Sala Consilina.

Il Comune di Sala Consilina avrebbe infatti deciso di mettere a disposizione, in comodato d’uso, alcuni locali della struttura dell’ex Tribunale  per potervi ubicare la sede distaccata del Genio Civile.

Il possibile trasferimento, ha visto la reazione da parte del gruppo di opposizione consiliare “Padula Bene Comune” capeggiato da Caterina Di Bianco che ha provveduto ad inoltrare un’interrogazione al sindaco di Padula Paolo Imparato.







Nell’interrogazione, si legge se “tale operazione è riconducibile alla disponibilità, offerta dall’Amministrazione salese, di locali in comodato, ovvero senza oneri di spesa a carico dello stesso Genio Civile, considerato che anche il Comune di Padula è proprietario di diversi vani disponibili ed idonei allo scopo, ubicati presso la sede Comunale, nel centro storico e nella prestigiosa sede della Certosa di San Lorenzo”.

“Valutato – continua –  che il trasferimento di detti Uffici comporterebbe evidenti danni economici ed una rilevante lesione all’immagine di Padula e rammentando che tale questione è stata già oggetto di un manifesto pubblico, affisso dal nostro gruppo consiliare nel febbraio 2017, dal titolo emblematico ‘Dalla rinuncia alla resa?’ chiediamo al sindaco Imparato se è a conoscenza della notizia e, in caso affermativo, se tale notizia trova riscontro documentale ed epistolare tra il Genio Civile e il Comune”.

“Inoltre – conclude – chiediamo quali sono state e sono le attività poste in essere per scongiurare l’operazione del trasferimento”.

– Claudia Monaco –

 



























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*