Insegnante contrae la tubercolosi. Scatta il piano di emergenza sanitario nella scuola di Balvano

































Non manca la preoccupazione a Balvano per la notizia che riguarda una insegnante potentina in servizio presso la scuola secondaria di primo grado, ricoverata e sotto osservazione all’ospedale “San Carlo” di Potenza perché ha contratto la tubercolosi.

Quanto accaduto all’insegnante, le cui condizioni restano discrete e non allarmanti, ha fatto subito scattare il piano di emergenza sanitario dell’istituto scolastico. Il dirigente, Lorenzo Rispoli, anche su indicazione dell’Azienda sanitaria ha scritto ai genitori degli alunni delle classi prima, seconda e terza, che dovranno sottoporsi ad un controllo per la sorveglianza del “bacillo di Koch“, responsabile della tubercolosi. Il controllo riguarderà una cinquantina di alunni, che dovranno essere accompagnati da uno dei genitori presso il poliambulatorio “Madre Teresa di Calcutta” a Potenza.

Sono fiducioso che tutto si risolverà al più presto, quanto accaduto ha fatto scattare un protocollo ed è giusto sottoporre gli alunni ad un controllo. Tutti ci auguriamo che nessun alunno abbia contratto la malattia e l’augurio è che l’insegnante si riprenda al più presto”, ha sottolineato il dirigente scolastico.






La tubercolosi è una malattia contagiosa che si trasmette per via aerea mediante un batterio e il contagio può avvenire per trasmissione da un individuo malato, tramite saliva, starnuto o colpo di tosse. E’ proprio per questo tutti gli alunni che nell’ultimo periodo sono stati a contatto con l’insegnante dovranno sottoporsi a controllo.

– Claudio Buono –

 

























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*