Frana di Auletta. Dopo 4 anni continua a scendere a valle il terreno sotto la Strada Statale 19 Christian Addesso del Comitato Ponte Nuovo:"Da ieri abitazioni senza acqua e senza linea telefonica"



























Continua a franare il terreno su cui scorre la Strada Statale 19 “delle Calabrie” ad Auletta interdetta completamente al traffico fin dal 23 gennaio del 2014 quando la strada franò aprendo una pericolosa ed ampia voragine che, da quel momento, isolò le abitazioni situate nei pressi dell’arteria. Probabilmente anche a causa delle intense piogge dell’ultimo periodo la frana continua a scendere a valle e da ieri sera le abitazioni nelle vicinanze sono addirittura senza acqua, a causa della rottura delle condutture idriche portate giù dal movimento del terreno, mentre le linee telefoniche della Tim sono interrotte.

L’oliveto che si trova proprio adiacente alla voragine sembra scendere di livello ogni minuto che passa e la situazione, nonostante siano passati alcuni anni, diventa sempre più insostenibile e pericolosa.

Da lunedì notte – spiega Christian Addesso, presidente del Comitato Ponte Nuovo che da anni si batte per l’avvio dei lavori e la riapertura della S.S.19 – nei pressi della frana al km 46 è sceso a valle anche il pezzo iniziale della frana e, viste le piogge forti ancora in corso e il fiume al di sotto che erode, da ieri sera le famiglie che vivono all’altro lato della frana sono senza acqua in quanto la frana si è portata giù tutte le tubature. Stessa cosa per la linea telefonica fissa Telecom-Tim che da ieri sera risulta inesistente. Abbiamo richiesto l’intervento dei tecnici Anas per chiudere prima il tratto, in quanto se qualcuno si avvicina potrebbe essere davvero pericoloso”.







Nel 2016 circa 7 milioni di euro sono stati investiti dall’Anas per l’appalto relativo all’esecuzione dei lavori di ripristino della transitabilità dal km 46,000 al km 46,100 della S.S. “delle Calabrie” nel tratto aulettese interessato dalla frana. Ad oggi, però, i lavori non sono cominciati e i residenti continuano a subire una situazione di stallo e al contempo di pericolo che ormai pesa da ben 4 anni sulla quotidianità di chi non può più utilizzare serenamente l’importante arteria e i terreni nelle vicinanze.

– Chiara Di Miele –


  • Articoli correlati:

30/11/2016 – Frana SS19 Auletta, 7 milioni di euro per il ripristino della viabilità

24/11/2015 – Frana di Auletta, nasce il Comitato di quartiere Ponte Nuovo. “Chiediamo l’intervento di Mattarella e Renzi”

25/1/2014 – Auletta: le immagini della frana sulla SS19



























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*