Farmacia distrettuale a Sala Consilina. “A differenza di altri, non abbiamo lavorato sottobanco” Il sindaco Cavallone: "Daremo il massimo contributo al Comune di Sant'Arsenio per il riutilizzo della struttura ospedaliera"



































Questa mattina, presso l’aula consiliare del Comune di Sala Consilina, si è svolta la conferenza stampa voluta dal sindaco Francesco Cavallone per commentare il trasferimento della farmacia distrettuale dal Presidio Ospedaliero santarsenese al Distretto di Sala Consilina.

Credo che il trasferimento della farmacia a Sala Consilina costituisca il ritorno nell’alveo naturale – dichiara Francesco Cavallone – perché fino al 2011 la farmacia era allocata all’interno del distretto sanitario di Sala Consilina. Per una questione di equilibrio territoriale è giusto che la farmacia faccia il suo ritorno a Sala anche per una questione di distanze“.

Occorre tenere ben presente che Sala Consilina è il comune con il maggior numero di abitanti e perfettamente equidistante dai due poli – prosegue Cavallone – Casalbuono da un lato e Pertosa – Auletta dall’altro. Si tratta di un particolare momento che restituisce un servizio che verrà gestito in maniera più efficiente per tutti i cittadini“.







Il primo cittadino intende poi sgombrare il campo da ogni tipo di dubbio, tenendo a precisare che “non è stato fatto alcun colpo di mano, ma è stato un processo in cui tutte le parti coinvolte sono state a conoscenza di quello che è stato fatto. Come Amministrazione Comunale non ci appartiene, a differenza di qualcun altro, lavorare sottobanco“.

Il sindaco si è ufficialmente impegnato a “dare il massimo appoggio e il nostro contributo al Comune di Sant’Arsenio affinché la struttura ospedaliera venga convertita per quello che può essere un adeguato uso collettivo da parte di tutta la nostra cittadinanza“.

Questo è un giorno molto importante per tutti noi – conclude Cavallone – da sindaco sono soddisfatto non solo per il comune di Sala Consilina ma per l’intero territorio, perché credo che sia stato reso un servizio utile per tutti“.

– Maria De Paola – 


  • Articolo correlato:

18/10/2017 – Sala Consilina: la Farmacia del Distretto Sanitario ufficialmente trasferita nell’ex Tribunale



































4 Commenti

  1. CaVallone sei un bugiardo vergognati la farmacia era al distretto di polla quando c’era il Direttore Roberto Giulio , tu ti sei fatto togliere il tribunale e poi hai voluto tambonare con farmacia e riabilitazione ma non è vero che strategicamente e meglio Sala che Sant’Arsenio la verità che tra te e Cartolano e il maledetto Pd avete inguaiata il Vallo avete fatto solo danni.

  2. questo è vero, è stata scippata a sant’arsenio alla luce del sole!

  3. Se come dice il sindaco Cavallone,che il comune di Sala C. è il più popoloso è perfettamente equidistante trai due poli. Allora si dovrebbe spostare anche l’ospedale e tutto il resto ……..

  4. Resta da capire chi e come andrà a prendere i farmaci occorrenti oggi solo per i pazienti dell’HOSPICE e un domani anche quelli dell’Ospedale di Comunità e per la Struttura per le cure primarie. Si prevede un furgone con autista che farà la spola con la Farmacia ospedaliera di Polla o con quella distrettuale di Sala Consilina. Sarà, sempre e comunque, uno SPRECO di risorse PUBBLICHE ,tanto a pagare è sempre Pantalone.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*