Benessere ed energia. I consigli pratici per aiutare a migliorare la propria giornata Secondo appuntamento con la rubrica “Non solo mente”, a cura della psicologa Claudia Colombo

Condividi su














Il buongiorno si vede dal mattino”. Spesso sentiamo dire questa frase, il più delle volte al negativo, a seguito di un risveglio poco simpatico, ma sarà proprio così? O forse possiamo anche scegliere se iniziare con il piede giusto la giornata? Piccoli consigli, accorgimenti che magari diventano sane abitudini, possono indubbiamente aiutarci a migliorare la giornata, a vederla con un’altra luce e poter utilizzare la nostra energia al meglio.

Ecco tre pratici consigli, nel secondo appuntamento della rubrica di Ondanews “Non solo mente”, a cura della dottoressa Claudia Colombo, psicologa funzionale e mental trainer sportivo.

Il risveglio. Scegliamo una suoneria che non ci disturbi al nostro risveglio e impostiamo la sveglia un po’ prima dell’orario effettivo in cui ci si deve alzare. Questo aiuterà a non essere frettolosi, a prendersi il giusto tempo, rimanendo qualche altro minuto a letto, stiracchiando bene tutto il corpo.






La colazione. Il pasto più importante della giornata, quello che ci fornisce la reale energia per fronteggiarla. Anche la fase della preparazione è importante, scegliere con cura ciò di cui abbiamo voglia e bisogno e sedersi con calma a gustarlo, magari in compagnia della famiglia, ma anche da soli, godiamoci questo momento. Ci si accorgerà da subito di come anche i nostri pensieri saranno più calmi e di come il piano dei nostri obiettivi del giorno ci apparirà più chiaro.

Dedica anche solo un’ora al giorno a te stesso. La giornata può svolgersi in totale relax o ci vedrà coinvolti in appuntamenti, colloqui di lavoro, corse dietro gli autobus o ore spese nel traffico, il modo di affrontarla dipenderà solo dal nostro atteggiamento. In qualsiasi fase della giornata, che sia al mattino, al pomeriggio o anche la sera prima di andare a letto, dedichiamo del tempo a noi stessi, alla nostra calma, anche praticando la meditazione. Un tempo ed uno spazio solo per noi, magari con della musica rilassante o qualche incenso acceso, il respiro sarà più calmo, così come anche il battito cardiaco.

Tutte queste condizioni saranno un aiuto essenziale per far fronte alla giornata o per “ripristinare” il nostro stato di calma e benessere dopo una giornata intensa.

In un quadro sociale che ci vede a fare tremila cose al giorno, dedichiamoci alla calma.

– Claudia Colombo –


  • Leggi anche:

5/08/2017 – “Il complesso di Adone”, quando l’ossessione per i muscoli si trasforma in una patologia















Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*