Sabato 25 ottobre, alle ore 17.00, a Pertosa, presso l’auditorium del museo MIdA01 Grotte di Pertosa-Auletta, ci sarà la presentazione del programma del XXII Congresso Nazionale di Speleologia che si terrà a Pertosa ed Auletta dal 30 maggio al 2 giugno 2015.

L’iniziativa di rilevanza nazionale ha cadenza quadriennale e rappresenta un momento d’incontro e confronto aperto a tutti sulle ricerche e sulle esplorazioni svolte in Italia e all’estero in campo speleologico. Il Congresso è promosso dalla Società Speleologica Italiana, dalla Federazione Speleologica Campana e dal Gruppo Speleo Alpinistico Vallo di Diano in collaborazione con la Fondazione MIdA e i comuni di Auletta e Pertosa.

“La scelta del tema del Congresso – afferma Francesco Maurano, Presidente del Comitato organizzatore – mette in luce la necessità di rendere fruibili alla comunità le conoscenze assunte dagli speleologi. I dati raccolti nelle molte discipline di interesse speleologico devono essere cioè veicolati e tradotti per un pubblico più ampio, al fine di rendere l’intera comunità (amministratori e residenti) un unicum indissolubile col proprio territorio. Del resto, proprio l’indissolubile connubio tra ricerca speleologica e gestione di un territorio caratterizzato da evidenze carsiche – continua Maurano – ha portato la Società Speleologica Italiana e la Federazione Speleologica Campana ad individuare i comuni di Pertosa e Auletta, con le loro straordinarie grotte, come location ideale per il prossimo Congresso”.

Alla presentazione, dopo il saluto del sindaco di Pertosa Michele Caggiano e del sindaco di Auletta Pietro Pessolano, interverranno Francesco Maurano, Presidente Comitato organizzatore XXII Congresso Nazionale di Speleologia, Giuseppe Canfora, presidente Provincia di Salerno; l’avv. Angelo Paladino, presidente Osservatorio Europeo del Paesaggio; Giovanni Caggiano, presidente Comunità Montana Tanagro Alto e Medio Sele e Francescantonio D’Orillia, presidente Fondazione MIdA. Le conclusioni saranno a cura dell’on. Stefano Caldoro, presidente della Regione Campania.

– redazione –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*