Il voto nel Vallo di Diano, tra sorprese, conferme e flop























Voto nel Vallo di Diano tra sorprese, conferme e flop. Le sorprese sicuramente più…sorprendenti sono giunte da Sant’Arsenio e Teggiano dove Antonio Coiro vince le elezioni e Rocco Cimino addirittura le stravince, a dispetto di chi pensava che anni di potere in mano ai “soliti pochi” potessero condizionare il voto. Non è andata così ed al termine dello spoglio Rocco Cimino ha vinto a Teggiano sulla lista Di Candia per circa 700 voti di scarto mentre a Sant’Arsenio Antonio Coiro ha superato di quasi 300 di voti lo schieramento capeggiato da Maria Consiglia Viglione che si fregiava del simbolo ufficiale del PD.

Va bene anche a Francesco Cavallone che, espressione della maggioranza uscente, vince facile a Sala Consilina dove la vera sorpresa è stata rappresentata dai giovani di “Positivo, si cambia” così come pure a Caggiano, Giovanni Caggiano ha avuto facile sui suoi diretti concorrenti. Schiacciante vittoria di Domenico Quaranta a San Pietro al Tanagro contro la lista guidata da Giovanni Graziano che, in campagna elettorale, ha avuto l’endorsement sia dell’on. Edmondo Cirielli che del presidente della Provincia di Salerno Antonio Iannone candidato, quest’ultimo anche alle europee senza successo.

La recente storia passata, ad Auletta, non ha insegnato niente al centro sinistra che, come già successo in precedenza, ha favorito la rielezione di Pietro Pessolano alla guida del comune mentre a San Rufo Michele Marmo, espressione della maggioranza uscente, prende circa 300 voti in più rispetto allo sfidante Mario Sellaro. Senza storia la partita a Buonabitacolo che affida ad Elia Rinaldi la fascia di primo cittadino mentre invece, del Movimento 5 Stelle, nel Vallo di Diano non è rimasta traccia alcuna. Ultimo, infatti, nei due soli comuni in cui era presente: Caggiano e Sala Consilina, con zero seggi ottenuti nei rispettivi parlamentini municipali.







– Rocco Colombo –


  •  Articolo correlato

26/05/2014 – Vallo di Diano. Amministrative 2014. I dati definitivi


 

 

































Comments are closed.