Nella Cappella dell’ospedale “Immacolata” di Sapri si sono tenuti questa mattina i solenni festeggiamenti in onore della “Virgo Fidelis”, patrona dell’Arma dei Carabinieri.

Un luogo diverso è stato scelto quest’anno dai Carabinieri della Compagnia di Sapri che hanno inteso così omaggiare la loro protettrice ma anche tutti i malati presenti nel nosocomio saprese.

A presiedere la celebrazione della Santa Messa è stato don Pasquale Pellegrino, molto grato ai militari dell’Arma per il lavoro che quotidianamente svolgono sull’intero territorio e per la scelta della Cappella come luogo dove celebrare la tanto sentita ricorrenza.

“Per Volontà divina vi è stata affidata la Vergine Maria come patrona – ha affermato il parroco durante l’omelia – per tale motivo la Sua fedeltà dimostrata sul Calvario è da esempio per tutti voi che ogni giorno mostrate la vostra fedeltà alla Patria”.

Subito dopo l’omelia sono stati letti i ringraziamenti da parte del Direttore Sanitario Rocco Calabrese per il costante e proficuo lavoro che i militari svolgono quotidianamente ed è stata poi recitata la Preghiera del Carabiniere.

A concludere la cerimonia religiosa è stato infine il Luogotenente Giuseppe Lo Sciuto che ha ringraziato il Direttore Sanitario Calabrese, le associazioni di volontariato presenti e l’intera Arma che ogni giorno lotta per la pace e la sicurezza.

La giornata dedicata alla “Virgo Fidelis” è continuata però con un toccante momento di visita nei diversi reparti dell’ospedale da parte dei Carabinieri accompagnati dal sindaco di Ispani Marilinda Martino, di Sapri Antonio Gentile e di Torraca Francesco Bianco.

“Il nostro compito è quello di aiutare e sostenere sempre i più bisognosi” ha concluso il Maresciallo Pietro Marino subito dopo la visita agli ammalati.

– Maria Emilia Cobucci –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*